Ancora instabilità per l’Abruzzo ed il Centro Italia a causa della discesa di correnti fresche scandinave che stanno alimentando una circolazione depressionaria centrata sul Tirreno ed in evoluzione verso l’Adriatico.

MERCOLEDI 18 ancora generali condizioni di instabilità sul medio Adriatico e sull’Abruzzo. Al mattino cieli generalmente nuvolosi ma senza fenomeni importanti; dal pomeriggio aumento dell’instabilità con acquazzoni e temporali sparsi, più frequenti sulle zone interne della regione. Temperature stazionarie su valori decisamente freschi per il periodo. Venti deboli o moderati dai quadranti orientali.

GIOVEDI 19 sull’Abruzzo ancora possibilità di rovesci e temporali più frequenti e diffusi durante le ore centrali della giornata e nel pomeriggio. Tendenza, tuttavia, a graduale miglioramento dalla serata. Temperature complessivamente stazionarie su valori decisamente inferiori rispetto alle medie del periodo. Venti fino a moderati dai quadranti settentrionali.

VENERDI 20 la circolazione depressioanria lascia progressivamente la nostra penisola lasciando spazio a correnti settentrionali più asciutte. Previsto il ritorno del bel tempo sull’Abruzzo e sul Medio Adriatico, con cieli parzialmente nuvolosi lungo le coste. Residua variabilità diurna lungo la dorsale appenninica, con ancora il rischio di qualche acquazzone. Temperature tendenti ad aumentare. Venti deboli o moderati settentrionali.

 

(Premere F5 per aggiornare)

 

 

WWF l'Ora della TerraUn’ora al buio per salvare il Pianeta. Il 29 marzo torna “Earth hour”, la manifestazione del WWF che simbolicamente spegne le luci nel mondo per aumentare la consapevolezza “sul clima e per il futuro globale”.
Quest’anno il via allo spegnimento delle luci sarà dato dalle Isole Samoa, alle 20,30 ora locale (8,30 del mattino in Italia) e dopo il giro della Terra si chiuderà a Tahiti passando per Amazzonia e Artico. Tra i luoghi simbolo che rimarranno al buio l’Empire State Building, il Tower Bridge di Londra, la Porta di Brandemburgo, la Torre Eiffel, il Cremlino e la Piazza Rossa di Mosca.
I italia saranno decine e decile le locali interessate dall’evento: da San Pietro (Cupola e facciata) a Firenze (piazzale Michelangelo e Basilica di Santa Croce), da Napoli a Venezia (Piazza San Marco e Palazzo Ducale) a Milano (Palazzo Lombardia) fino alla Valle dei Templi in Sicilia.
Nel suo piccolo, anche l’Abruzzo farà la sua parte.
Ad Anversa degli Abruzzi: le Luci della Scalinata del Palazzo del Comune in Piazza Belprato.
A Francavilla al Mare: luci pubbliche in Piazza Adriatico – Largo Modesto Della Porta – Piazzale Sirena – Pontile a Mare – Campanile San Franco – Rotonda Michetti.
A Torrevecchia Teatina: Palazzo Valignani – Piazza San Rocco.
Ad Ortona: Castello Aragonese.
A Lanciano: Piazza Plebiscito con il Monumento ai Caduti, la Torre Civica, la Basilica e il Palazzo Comunale.
A Chieti: Chiesa di San Giustino e Piazza Gian Battista Vico.
A Fossacesia: l’Abbazia di San Giovanni in Venere.
A Pineto: Villa Filiani.
Ad Atri: Piazza Duchi d’Acquaviva.

« Older entries